Ibrido Caldo

animali, creature varie ed eventuali

Cosa potrà mai raccontarci un maiale o un asino o un uccello in pigiama? Cosa guarda con malinconia e sguardo lontano la città-donna dall’alto? Quale passato dietro i ritratti di famiglia medioeval-fantasy? Il gioco della fantasia aleggia in questa mostra.

Niente di esplicito e dichiaratamente figurativo. Molto di immaginario ed emotivo, legato alle esperienze personali di Stefania Pretti e Lucia Vallifuoco.

L’assurdo, gli accostamenti inusuali, la visione surreale da una parte, il fantasy, l’inquietante e l’inaspettato dall’altra.

Il gioco accomuna queste visioni. La linea che congiunge gli stili e le tecniche così diverse è la fantasia e la leggerezza.

Stefania e Lucia si divertono senza prendersi troppo sul serio. La tecnica è solo un mezzo che permette di affacciarsi a dare uno sguardo al loro originale e personale immaginario.

La sintonia, base del loro rapporto, va al di là di questa mostra, cementata da ore e ore di lavoro comune, dalla simpatia e dalla stima reciproca. Dall’Impegno nella ricerca personale e amore per tutto ciò che non è esplicito, ma si esplicita attraverso canali creativi.

Print Friendly, PDF & Email
Questo contenuto ti è piaciuto? Prenditi qualche secondo per supportare Lucia Vallifuoco su Patreon!
blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Apri una chat
1
Salve, Come posso aiutare?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: