Uso creativo della pittura: oltre il pennello

In questo articolo voglio mostrare che esistono molte maniere di disegnare e dipingere, facendo una carrellata – necessariamente non esaustiva – tra una serie di tecniche inusuali che sono...
In questo articolo voglio mostrare che esistono molte maniere di disegnare e dipingere, facendo una carrellata – necessariamente non esaustiva – tra una serie di tecniche inusuali che sono utili per la creazione di schizzi emozionanti, fondi, trame e per aggiungere tono e colore a un’opera d’arte. La padronanza delle tecniche pittoriche tradizionali è sempre importantissima, ma a volte, combinando i metodi tradizionali con approcci inconsueti, selvaggi e creativi può essere molto vantaggioso!

tuffa la carta direttamente nella pittura o nell’inchiostro

Spruzzare vernice liquida o tinte su una superficie è uno dei mezzi più imprevedibili ed emozionanti per applicare il colore. Immergi interi fogli di carta in una vasca con colore acrilico annacquato, schizza e sfrega l’acqua attraverso il tuo lavoro: appendi la carta, tela o qualsiasi altra superficie pittorica tu abbia usato altre superfici in aria e lascia che la vernice scivoli giù. Una volta che la superficie dilavata dal colore avrà raggiunto un aspetto accattivante, poni la superficie in piano ad asciugare, così le pozze di vernice o inchiostro asciugando potranno formare turbinii casuali.

indian-ink-painting-techniquesQuesta immagine mostra semplici solidi geometrici su un fondo creato con china diluita lasciata asciugare sulla superficie della carta. Le macchie irregolari di inchiostro nero addensate sul bordo destro del lavoro creano una varia e interessante superficie al disegno (disegno di Amiria Robinson).

 

dipingi sgocciolando

La gravità può essere uno strumento di pittura superbo. Lavorare con vernice densa, ma che sia ancora in grado di colare (la consistenza della vernice come esce dalla fabbrica è ottima)può essere un’ottima idea. Gli spruzzi e le gocce di vernice possono essere controllati anche grazie al ribaltamento o alla alterazione della direzione della tela. Si può lavorare anche sventolando vernice selvaggiamente secondo lo stile di Jackson Pollock (nelle foto di Hans Namuth, qui sotto).

Ci fu un silenzio assoluto … Pollock guardò il dipinto. Poi, inaspettatamente, raccolse un pennello e iniziò a muoversi intorno alla tela. Era come se improvvisamente si fosse accorto che il quadro non era finito. I suoi movimenti, lenti in un primo momento, a poco a poco divennero più veloci. quasi una danza, mentre gettava vernice nera, bianca, e ruggine sulla tela – Hans Namuth.

jackson-pollockIl pittore espressionista astratto Jackson Pollock è ben noto per i suoi grandi “dripping”, fatti versando, gocciolando e spruzzando smalti da pittura edile direttamente sulle tele in piano sul pavimento del suo studio, usando bastoni, cazzuole e spatole da pittura.

agnescecile02

Qui sopra un ritratto realizzato da Agnes-Cecile (aka Silvia Pelissero), sgocciolando vernice nera su carta da acquerello.

Utilizzando solo la gravità, (inclinazione e rotazione della tela e talvolta usando una stringa come guida), l’artista canadese Amy Shackleton crea vivaci e complesse scene ottenute facendo colare vernice spremuta da una bottiglia: usa quindi solo la gravità e una tela rotante (e a volte una cordicella come guida):

Dipingi con il tuo corpo

Non si dovrebbe mai avere paura del disordine. Abbracciando l’atto fisico della pittura (rimuovere il confine tra il creatore e l’opera d’arte) consente di ‘diventare tutt’uno’ con l’opera d’arte. Prova a sbarazzarti della divisa accademica scolastica, stendi un grande foglio di plastica in un angolo del tuo studio (o esci) e applica la vernice con le mani i piedi o qualsiasi altra parte del corpo se ne hai il coraggio!

tumblr_lm8d5n2vuf1qhwpzro1_500La tecnica detta del PENNELLI VIVENTI inventata da Yves Klein prevede letteralmente l’immersione del corpo nel colore (proprio come un pennello) per poi stenderlo sulla superficie con il corpo stesso attraverso una serie di movimenti.

La pittura con i capelli di Lilibeth Cuenca Rasmussen: si tratta di dipinti estremi, che assumono la qualità di performance con grandi azioni radicali quali l’uso dei propri capelli intinti nell’inchiostro perché tutto il corpo divenga uno strumento di pittura.

lilibeth-cuenca-rasmussen

In genere, l’arte del disegno si concentra sul prodotto finito – i segni lasciati sulla carta che formano un’immagine. I movimenti coordinati e sinuosi di Heather Hansen sono importanti almeno quanto il disegno stesso.

Heather Hansen - Emptied Gestures - ddarcart 04

Painting with feet by Kazuo Shiragakazuo-shiraga

 

Dondola appeso a una corda agganciata al soffitto dello studio, l’artista giapponese Kazuo Shiraga che usa i piedi per spalmare la pittura ad olio, con risultati drammatici su una tela.

disegna usando utensili legati a una canna.

Rendere maggiore la distanza tra il creatore e la creazione può portare a risultati interessanti. Qui sotto vediamo emozionanti, disegni gestuali realizzati da studenti della Bolton School:drawing-with-sticks

 

per creare i disegni di conchiglie è stato utilizzato un pastello legato ad un bastone con il bianco e il nero su un tono medio di grigio : un ottimo modo per allentare e rimuovere titubanza o la paura di fare segni sulla carta.

spalma la pittura con uno straccio

A un certo punto, può capitare che ci si trovi a ripulire con uno straccio i colori da un quadro, in genere perché si teme di aver commesso un errore. fissativo lavorabile (o una vernice finale opaca acrilica) su di essa egli applica dapprima pittura acrilica che poi ripulisce per la maggior parte usando stracci, dopo diversi strati e aver aspettato che la pittura acrilica asciughi completamente, passa alla pittura ad olio che può essere trattata nuovamente a straccio o rifinita con ritocchi precisi. Guardare Michael lavoro è estasiante:

dipingi con il cartone o le card

Molti pittori usano dipingere a spatola, ne esistono moltissime in commercio, una alternativa valida all’uso di questi attrezzi a volte costosi è quella di applicare la pittura con spatole improvvisate o di materiali inusuali: cartone da imballaggi, pezzi di plastica ritagliati chissà dove, schede telefoniche o vecchie carte di credito. Questa strategia alternativa è molto economica e può offrire effetti e risultati sorprendenti. il cartone è in grado di essere tagliato, piegato o strappato come richiesto, è quindi un ottimo materiale per stendere aree piatte di colore su un lavoro.

Un esempio di pittura con cartone dell’artista Mike Bernardapplying-paint-with-card

 

Il cartone può essere utilizzato anche per aggiungere zone piatte duri tagli di colore, o per applicare tinta in rilievo su di una superficie strutturata (come fa Mike Bernard nell’immagine a sinistra).

dipingi con un rullo

Spesso i rulli sono usati per applicare inchiostri sulle matrici da stampa; in pochi sperimentano l’uso di un roller come attrezzo per stendere colori sulle proprie pitture. Alcuni usano dare a rullo vernice acrilica edile ma essa non da la stessa resa di un inchiostro da stampa (non si diffonde facilmente ne copre le superfici in un modo tanto irregolare quanto imprevedibile) la vernice acrilica resta comunque un ottimo modo per aggiungere livelli di tono piatto a un’opera d’arte.

Un esempio di applicazione di inchiostri da stampa sui fogli di un libro per schizzi realizzato da Julie Fei-Fan Balzerink-roller-sketchbook

 

Adatto per la creazione di motivi e tessiture (sia su opere singole che su quaderni di schizzi) i rulli inchiostratori sono uno strumento che molti artisti amano.

 

SQUASH BLOBS OF PAINT FLAT WITH A PIECE OF PAPER

Un metodo meno controllabile per ottenere superfici casuali di toni piatti è quello di schiacciare con pezzi di carta (ma anche con pellicole per alimenti) gocce di colore per poi usarli per trasferire “a stampo” il colore sulla superficie da dipingere (guarda un esempio di questo metodo nel video dell’artista Michelle Brown):

 

dipingi con una spugna

Le spugne di qualsiasi tipo costituiscono eccellenti accessori da pittura. Si possono usare spugne di qualsiasi tipo e forma, sia sintetiche che naturali (le puoi trovare in negozi per la cura del corpo ma anche nei migliori negozi di belle arti), Le spugne possono essere usate per creare delle bellissime trame strutturate a un dipinto.sea-sponge-painting-techniques

 

Uno sfondo dipinto con una spugna di mare: tamponare un sottile strato di colore su uno sfondo bianco o colorato può creare l’illusione di trame intricate come quelle mostrate nell’esempio qui sopra. Questo può essere un ottimo modo di rappresentare le superfici naturali, come foglie o arbusti.

 

dipingi con le stringhe

I lavoratori edili utilizzano “battere il filo” per tirare linee dritte sui muri. La tecnica consiste nello sporcare una corda di gesso bianco o di polvere di pigmento marrone, tenderla bene tra i due punti tra cui va tracciata la linea e poi staccarla dal muro e lasciarla andare in modo che batta sulla parete, la polvere di cui il filo è intriso, lascerà una traccia rettilinea tra i due punti. Un principio simile può essere utilizzato per creare le linee dipinte, con una stringa carica di vernice.

Esempi di pittura con le stringhe dell’artista Sophie Munnspainting-with-string

Quadri astratti di Sophie Munn: esplorazione lineare: un bel groviglio-intreccio di linee.

 

dipingi con un mocio

A volte un semplice cambio di scala può essere sufficiente per rinvigorire e ispirare un artista. Anche se non tutti hanno accesso a enormi pennelli, come quelli utilizzati dalla pittrice contemporanea Fabienne Verdier, ci sono un sacco di altri sostituti che potrebbero servire allo scopo: stracci vecchi da cucina, scope, fronde di alberi, grandi pennelli per imbianchino…fabienne-verdier-artist

costruisci una “drawing machine”

Le drawing machine, macchine per dipingere, possono avere molti aspetti e forme Drawing machines come in many shapes and forms. While most high school Art students do not have the time to create complex, automated drawing devices (such as the ones illustrated below), the concept of mechanical application can be used to inspire creative output on a smaller scale.

Una drawing machine di Eske Rex:

Una drawing machine di Joseph Griffiths:  drawing-machine-joseph-griffiths

 

La drawing machine di Joseph Griffith è comandata dai pedali di una bicicletta stazionaria e dal manubrio, che fa ruotare ruotare pennarelli colorati spostandoli lateralmente contro il muro. Un lavoro di installazione partecipativo che permette al pubblico di contribuire al disegno nel corso del tempo.

Disegni di Tony Orrico:penwald-drawings-tony-orrico

 

L’equivalente umano di una drawing machine: l’artista Tony Orrico “esegue” la sua opera per ore, producendo disegni che sono realizzati da linee circolari infinite. Orrico è un ballerino e un artista, egli usa tutto il suo corpo per trascrivere archi di cerchio senza fine su tutta l’area raggiunta dalle sue membra distese. Man mano che si stanca la densità delle linee varia.

 

dipingi usando medium non convenzionali

Anche se deve essere adottata una grande cura quando si usano materiali che non sono appositamente costruiti per fare arte (in particolare se l’attività artistica avverrà in un altro paese con leggi o tradizioni diverse dalle nostre), evitando mezzi appiccicoso che non asciugano completamente, o quelli che degradano o si decompongono nel tempo, ci sono un sacco di entusiasmanti, insoliti prodotti che possono essere utilizzati, anche se si trovano al di fuori degli scaffali di un negozio di forniture d’arte. Tinta del mallo di noce, macchie di tazze di caffè, coloranti alimentari dai colori vivaci, schizzi di gommalacca, e così via, sono in grado di creare risultati meravigliosi.

Pittura cn M&Ms di Nikau Hindinpainting-with-lollies

 

Gli sgargianti coloranti alimentari delle pasticche di M & Ms sono stati usati come mezzo di pittura. Con una delle caramelle di cioccolato sbriciolata e fotografata sul momento (la fotografia è una buona opzione per i mezzi che potrebbero rovinarsi o decadere nel tempo).

 

spruzza alcool o sale sull’acquerello

Gli artisti sanno da tempo che alcune sostanze chimiche interagiscono con la pittura fresca e che questo fenomeno può essere utilizzato per creare interessanti pattern superficiali. Prova a cospargere una velatura semi umida di acquerello con alcool, o sale, sapone per piatti o candeggina, ecc, il risultato sarà un pattern intricato dall’aspetto organico.

Esempio ottenuto spargendo sale su velature di acquerello da Sarah Knight:  water-colours-salt

Questo dettaglio di una pittura di Sarah Knight mostra l’effetto ottenuto spargendo sale su una velatura ad acquerello quando era ancora umida. La maggior parte del sale è stata grattata via una volta che la superficie era asciutta ma sono rimasti diversi pezzettini di cristalli luccicanti.

 

premi pellicola per alimenti su superfici acquerellate

Come per la tecnica precedente, appoggiare e premere pellicola per alimenti sgualcita su superfici acquerellate di fresco renderà queste superfici molto interessanti e intriganti, una volta che – asciutta la pittura – si procederà a togliere la plastica.

Due esempi realizzati dall’artista John Burgegladwrap-watercolour-salt

Queste tecniche di creazione di sfondi con acquerello (pellicola di plastica a sinistra, sale a destra offrono infinite possibilità per la creazione di texture ricche di fascino e strutturate, possono essere molto utili anche per coloro che si vogliono dedicare alla pittura ad acrilico.

 

usa un medium gel per creare transfer

Anche se bisognerebbe stare attenti a non fare affidamento su trasferimenti digitali a scapito del proprio disegno dal vero, ci sono casi in cui l’integrazione di elementi digitali in dipinti tradizionali può dare esiti spettacolari. Il prossimo video mostra Chrystal Hethcote applicare una interessante tecnica di trasferimento di una immagine mediante medium gel, che potrebbe essere utile per applicare una immagine digitale ad una superficie di pittura tradizionale:

 

spruzza colori attraverso buchi per creare tessiture o patterns

Gli stencil offrono interessanti possibilità. Qualsiasi materiale che abbia una trama traforata può agire come uno stencil attraverso cui vari tipi di vernici possono essere spruzzate o tamponate, creando pattern ripetuti, texture o segni irregolari. Si può usare qualsiasi tipo di oggetti trovati (foglie, rami, piume, pizzi, maglia, tessuto) o articoli volutamente creati (modelli di schede o carta con fori tagliati o strappati attraverso) tutto può essere adatto. Non è necessario acquistare grandi barattoli di vernice spray industriale per questo (anzi questi possono essere difficili da maneggiare e tendono a riempire i polmoni dei presenti con vapori di vernici); piuttosto utilizzare piccoli, spruzzatori, magari di prodotti per la pulizia da riempire con acrilico annacquato in colori appropriati.

Applicazione di pittura spray attraverso pizzo, di Tara Nelson:spray-paint-through-lace

 

Spruzzare attraverso una trama di pizzo può portare alla creazione di motivi ornamentali emozionanti e belli. Questa tecnica funziona bene quando i pattern creati si integrano bene con il tema della vostra opera.

 

Stampi di foglie di  Diamaraspray-paint-leaf-art

 

Stampe e stencil creati da forme naturali possono essere utilizzati per sfondi di disegni dettagliati dal vero o per aggiungere elementi materici entro un dipinto.

 

Stencils di carta, di Julie Fei-Fan Balzer:spray-paint-sketchbook

 

Gli stencil carta possono essere usati per aggiungere bellissimi schemi regolari ed elementi materici di un’opera d’arte. Notare nell’esempio precedente che lo stencil è stato intenzionalmente offuscato/sbavato per fornire interesse visivo e per ammorbidire i modelli in modo che non diventino eccessivamente dominanti.

 

Intricati stencil di carta, di Kris Trappeniers:kris-trappeniers-paper

 

Oltre che come elementi di fondo, gli stencil possono essere utilizzati anche per rappresentare i temi principali in un’opera d’arte, come in questi splendidi ritratti carta stencil da Kris Trappeniers.

In addition to background elements, stencils can also be used to depict the main subjects in an artwork, as in these stunning paper stencil portraits by Kris Trappeniers.

 

applica l’inchiostro direttamente sugli oggetti e stampa con quelli

Ci sono molte forme naturali (ad esempio foglie, pesci, funghi, legni erosi) e materiali artificiali (ad esempio il cartone ondulato), che possono essere usati come stampi o timbri. Ovviamente gli oggetti devono essere utilizzati solo se supportano il tema o il soggetto, ma questo può essere un metodo interessante per introdurre elementi materici di opere d’arte dipinte.

Stampa gyotaku di pesce, di Barry Singergyotaku-fish-prints

 

Gyotaku è un antico metodo giapponese di stampa, in cui un oggetto naturale è imbrattato di inchiostro, coperto con un foglio di carta e poi strofinato finché l’immagine è stata trasferita. Ciò si traduce in stampe molto belle, come si può vedere nella stampa qui sopra. Questa tecnica può essere usata per trasferire trame superficiali e forme dei modelli, nonché (quando appropriato) per aggiungere immagini reali del relativi oggetti naturali ad un’opera.

 

Stampa realizzata con la parte inferiore del cappello di un fungo, di Lynn Corsi Blandmushroom-print

 

Come con la stampa pesce, questa stampa del fungo con le sue belle complessità, creando inoltre una forma astratta, illustrando bene che cosa può essere raggiunto grazie alla stampa di oggetti naturali e artificiali trovati.

 

Rilievo di cartone ondulato e la sua stampa, di Christina Leung:corrugated-cardboard-print

 

Immondizia, carta accartocciata o strappata, pezzi di cartone erosi possono essere utilizzati per stampare elementi materici.

 

Stampa ottenuta ruotando un ramo divorato dalle termiti, di Christina Leung:  stick-print

 

Gli oggetti cilindrici sono ideali per creare un’ampia gamma di tessiture ripetute: in questo esempio, Christina Leung ha fatto rotolare un ramo divorato dalle termiti per creare una bellissima serie irregolare di marchi.

 

costruire oggetti da usare per stampe

Se non riesci a trovare oggetti adatti ad essere usati per stampe, puoi farne qualcuno. puoi creare forme giuste per te gocciolando colla a caldo o incollando strisce di cartone, ci sono infinite maniere per creare pattern astratti che possono essere interessanti da stampare sopra – o sotto – una pittura. È importante ricordare sempre che non è consigliabile usare patterns in modo casuale, per il gusto di farlo, scegliete forme e tessiture che siano coerenti con l’opera che state realizzando.

Una maschera di stampa fatta con colla a caldo, di Terri Stegmillerhot-glue-print

 

Ci sono molte tecniche che sembrano più adatte al decoupage che all’arte vera e propria, l’uso di colla a caldo per creare stampi o stencil è una di queste. Anche se la colla a caldo può essere un mezzo goffo e rogido, può essere un modo rapido per introdurre elementi lineari stampati in un dipinto.

 

Pattern stampato, di Susan Mathewscard-stencil-print

Creare pattern stampando ripetutamente matrici incise su linoleum, MDF o altre superfici incise può essere un ottimo modo per aggiungere motivi fantasia alla tua pittura. L’uso alternato di un pattern dai toni chiari e dello stesso in toni scuri di questo esempio, crea una superficie varia e interessante che può essere un’ottima base per dipingere ulteriormente! Fai molta attenzione se per una operazione del genere usi inchiostro, alcune marche impiegano molto tempo per asciugare e possono continuare a ‘riapparire’ anche dando tante mani sopra di esso. Ci sono spesso differenza tra i tempi di asciugatura dei i colori, in modo da testare prima il risultato!

 

fai sfregazzi, usa il frottage per aggiungere texture

uno “sfregazzo” consiste nel posare un pezzo di carta su un elemento che ha una texture superficiale e poi strofinarci su una matita o pastello (o qualunque altro mezzo) in modo da ottenere la trama della texture sulla carta. La tecnica del frottage artistico agisce nello stesso modo ma utilizza le zone sfregate per ottenere immagini dal vero tratteggiate in modo originale. L’utilizzo del frottage può permettere di ottenere rapidamente disegni interessanti e vari.

Frottage artistici, di Kumi Yamashita

frottage-art_0

 

Frottage artistico di Max Ernst

max-ernst-frottage

Max Ernst è stato uno dei primi ad esplorare la tecnica del frottage artistico, inizialmente con sfregamenti da pavimenti in legno per creare paesaggi fantasiosi, oggetti e altre creature insolite.

 

dipingi con qualsiasi altro oggetto casuale che puoi trovare

Quando si tratta di pittura, utensili e strumenti che è possibile usare sono limitati soltanto dalla tua immaginazione. Giochi per bambini possono essere “guidati” attraverso la pittura; vecchie scarpe possono essere usati per creare impronte; caccia mosche possono colpire la superficie del quadro o il foglio da disegno.

Anche se non è sempre necessario applicare la pittura in modo selvaggio e inaspettato, ci sono momenti in cui questo può farci respirare aria fresca!

amiria-robinsonThis article was written by Amiria Robinson. Amiria has been a teacher of Art & Design and a Curriculum Co-ordinator for seven years, responsible for the course design and assessment of Art and Design work in two high-achieving Auckland schools. Amiria has a Bachelor of Architectural Studies, Bachelor of Architecture (First Class Honours) and a Graduate Diploma of Teaching. She is a CIE Accredited Art & Design Coursework Assessor. Follow Amiria on Google+


Questo argomento è trattato in modo approfondito durante le lezioni dei corsi di disegno e pittura che Circolo d’Arti organizza a Cagliari, Senorbì e a Casa Spadaccino (loc. Su Loi, Capoterra), e nel corso sul web. Guarda la lista di tutti i corsi.


Print Friendly, PDF & Email
Categorie
disegnodisegno e pitturapittura acrilicapittura ad oliospunti creativi
Alessandro Pedroni

Ciao, se mi leggi forse condividi con me l’amore per il disegno e la pittura e sei sempre alla ricerca di approfondimenti e nuovi stimoli, cosciente che c’è sempre ancora molto da scoprire. Mi piace condividere quello che ho imparato in una vita di mestieri fatti con la matita e i pennelli in mano, per questo insegno disegno e pittura da più di dieci anni e scrivo articoli sulla pratica del disegno e della pittura su questo blog.

POST SIMILI