Quando si disegna: sfumature fuse o tratteggio visibile?

Ci sono diversi metodi per creare sfumature nei nostri disegni. Molti principianti usano le dita ma questo metodo sparge grasso sulla carta, creando una superficie scivolosa che rende difficili...

Ci sono diversi metodi per creare sfumature nei nostri disegni. Molti principianti usano le dita ma questo metodo sparge grasso sulla carta, creando una superficie scivolosa che rende difficili ulteriori ritocchi, a questo si può ovviare usando tortiglioni o sfumini di feltro di carta.

Prima di ammorbidire le tue sfumature con gli sfumini però, ti consiglio di provare anche altri metodi per gestire le gradazioni di valore del chiaro scuro.

In quasi tutti i disegni che farai ci sarà qualcosa da sfumare.

Gli esercizi che ti propongo ti insegneranno ad ombreggiare correttamente i tuoi disegni, con tratteggi a matita, prima di intervenire con lo sfumino. Imparerai i giusti metodi per creare sfumature a grafite con il tratteggio incrociato e con vari strumenti e metodi di fusione.
Se hai già qualche esperienza di base di tratteggio o tratteggio incrociato (ne abbiamo scritto in un articolo precedente), nei prossimi cinque paragrafi puoi esplorare diverse tecniche e strumenti utili per creare disegni sfumati a grafite.

Imparerai quindi a:

  • CONFRONTARE LE OMBREGGIATURE CON E SENZA SFUMATURA FUSA: confronteremo lo stesso disegno di un acino d’uva con e senza passaggi di sfumino. Potrai scegliere quale stile preferisci, dopo aver valutato in pratica i vantaggi e gli svantaggi dei due metodi.
  • SCEGLIERE GLI ATTREZZI PER SFUMARE: Ottieni una sfumatura fusa sfregando una ombreggiatura ottenuta a tratteggio, in modo da distribuire la grafite in modo omogeneo sulla superficie della carta. Questo risultato lo puoi ottenere con diversi attrezzi: uno sfumino di feltro, un tovagliolo di carta, un pezzo di pelle di camoscio, un tortiglione di carta. Discuteremo dei pro e dei contro dei vari mezzi disponibili.
  • COSA NON FARE: Non è possibile sistemare con la fusione un disegno male ombreggiato.
  • PREPARARE IL TRATTEGGIO PER UNA SFUMATURA FUSA: Le sfumature sono sempre di grande effetto e molti principianti amano usare il tratteggio fuso nei loro disegni a matita, vediamo il modo corretto di fare.
  • IMPOSTARE IL TRATTEGGIO INCROCIATO PER UN DISEGNO SFUMATO: Devi creare gradazioni di valori di chiaro scuro grazie a piccoli tratti delicati e incrociati resi dolcemente su carta liscia, senza bisogno di passare sfumini o mezzi di fusione. 

Non vi è assolutamente nulla di sbagliato nell’utilizzo di mezzi di fusione per qualsiasi disegno,  specie se quello che si vuole raggiungere è una immagine dall’aspetto molto liscio.

CONFRONTARE LE OMBREGGIATURE CON E SENZA SFUMATURE FUSE

Quando ho cominciato a disegnare, usavo tutti i mezzi per ottenere ombreggiature completamente fuse e sfumate. Tuttavia, questi metodi non funzionavano bene per la maggioranza dei miei ritratti, perche la texture della pelle spariva e il disegno prendeva un aspetto troppo liscio, simile alla porcellana, altre volte le facce finivano per assumere un’apparenza sintetica, da cartone animato.

Se usi lo sfumino in modo poco accorto rischi che i tuoi disegni prendano un aspetto non realistico e piatto. Ho rovinato molti disegni prima di capire come realizzare in modo corretto la sfumatura del tratteggio.

Per ottenere una bella ombreggiatura sfumata devi prima stendere un chiaroscuro a tratteggio ben realizzato, che sia semplice o incrociato oppure anche a riccioli. Poi puoi agire con gli attrezzi per sfumare.

Uno sfumato ben fatto dipende anche dalla scelta delle matite adatte e degli strumenti per sfumare che scegli. Ti conviene fare esperimenti con diverse tecniche di disegno e diverse attrezzature fino a trovare lo stile che funziona meglio per la tua sensibilità.

Passiamo alla pratica

Per dare il senso di tridimensionalità del chicco d’uva ho scelto di stendere un tratteggio incrociato che segue la curvatura della forma. La rappresentazione dell’ombra portata sulla superficie d’appoggio del chicco ci da il senso che esso non fluttua nell’aria e i valori tonali via via più scuri mano a mano che ci si avvicina al bordo inferiore dell’uva aiutano a creare una sensazione di peso.

chiccotratteggioIl disegno a sinistra è stato preparato per la sfumatura come segue:

  • In primo luogo, l’uva e la sua ombra sono state ben delineate.
  • I valori della luce sono stati poi aggiunti con in tratteggio modellato sulla forma
  • Ho scurito fino a raggiungere un forte contrasto di valori: il contrasto misura il valore di differenza tra le parti in luce e quelle in ombra
  • L’ombra del chicco è stata ottenuta grazie ad una ombreggiatura creata con linee parallele
  • I piccoli dettagli accurati come il picciolo sono stati definiti successivamente

chiccosfumeggioNella illustrazione a fianco si vede il disegno dell’uva dopo il processo di sfumatura. Lo sfumato è stato realizzato con cottonfioc e fazzolettini da trucco.
Il processo di sfumatura è stato il seguente:

  • Usando un un cottonfioc, ho mescolato molto delicatamente i valori di luce intorno alla zona più luminosa del vitigno.
  • Lavorando progressivamente dal chiaro allo scuro ho usato movimenti circolari per fondere i valori.
  • Se l’ombreggiatura diventava troppo leggera nelle aree scure delle ombre, ho aggiunto altri tratteggi di matita e mescolato di nuovo.
  • Ho continuato ad aggiungere tratteggi di grafite dove era necessario ripetendo il processo di sfumatura con un tovagliolino di carta fino a raggiungere un risultato soddisfacente.
  • L’ombra portata è stata fusa leggermente dal chiaro allo scuro facendo in modo che le linee orizzontali del tratteggio rimangano ancore evidenti.

A me piace usare le tecniche del tratteggio e del tratteggio incrociato, mi piace che i tratti restino visibili, trovo questo aspetto artistico e divertente.

L’ombreggiatura della priima illustrazione è stata fatta con entrambi i sistemi, come preparazione per produrre – con lo sfumato – il senso liscio e luccicante della buccia del chicco d’uva.

La scelta di usare o meno l’effetto della sfumatura a sfumino è tua ed è giusto che sia tu a farla secondo le tue scelte estetiche.

Entrambe le tecniche sono molto divertenti e quindi tutto si riduce alla preferenza personale! Esamina e magari fai entrambi i disegni del chicco d’uva, senza e con miscelazione, per vedere quale preferisci.

Disegnareo ombreggiature con tratteggi o ghirigori rende molto più facile il controllo dei valori da fondere tra loro. Non aspettarti di poter essere soddisfatto sin dai primi tentativi di sfumature a grafite, come sai se pratichi il disegno, per raggiungere risultati soddisfacenti è necessario tempo, pratica ed esperienza.

SFUMINI CONSIGLIATI

Come abbiamo visto, una sfumatura fusa corretta si crea sfregando sulle ombreggiature tratteggiate uno strumento qualsiasi di fusione ( chiamato sfumino), l’obiettivo è quello di distribuire uniformemente e gradualmente il pigmento di grafite sulla superficie della carta, ottenendo così una buona graduazione di valori.
I diversi strumenti creano texture diverse. La texture è costituita dalla trama in dettaglio della superficie di un oggetto, definita in un disegno con varie tecniche di sfumatura.

La texture suggerisce il senso del tatto e l’aspetto che identifica la struttura della superficie di un oggetto disegnato.

Questi effetti di fusione possono essere ottenuti mediante moltissimi strumenti e la sperimentazione in questo campo è assolutamente aperta. Tuttavia nel tempo sono stati individuati diversi mezzi che ormai sono diventati di uso comune:

  • tovaglioli di carta o per struccare: ottimi per fondere grandi superfici tratteggiate, attenzione a non fasciare troppo strettamente il polpastrello con il fazzoletto, altrimenti sarà il polpastrello a modellare troppo ruvudamente la sfumatura. Avvolgete vari giri di carta intorno al dito e controllare che gli strati non si schiaccino troppo.
  • bastoncini di feltro o tortillions: sono bastoncini prodotti industrialmente, di varie misure, composti di materiale cartaceo infeltrito. I tortillions sono preparati avvolgendo carta assorbente o comunque porosa e abbastanza morbida in modo che formino una sorta di strettissimo cartoccio. Trovate vasti assortimenti di entrambi i prodotti nei negozi d’arte. potete comunque realizzare da voi i tortillionsa seconda dellee vostre esigenze.
  • carta da cucina: offre un’altra opzione rispetto a quella dei tovaglioli o delle salviette da trucco.
  • cotton fioc: funzionano benissimo per piccole sezioni in dettaglio di disegni, offrono un ottimo controllo nello spostamento della grafite sul foglio.
  • Carta: lo sfregamento mette in evidenza la trama della carta da disegno, che a sua volta può creare texture veramente nette nei vostri disegni.
  • pezzi di feltro: crea diverse texture che possono adattarsi a una grande varietà di disegni soggetti. Bisogna fare attenzione ad usare parti pulite del feltro in modo da non sporcare i vostri disegni. Potete trovare questo materiale nei ferramenta ben forniti.
  • camoscio: le pezze di pelle di camoscio si trovano in molti negozi e si comportano molto bene quando è necessario creare una superficie molto liscia, come per il vetro o un frutto brillante.

COME NON SI PREPARA UNA SFUMATURA

Ovviamente, se non si pone una certa quantità di grafite sulla superficie della carta difficilmente avremo qualcosa da stendere per creare le nostre sfumature. D’altra parte, aspettarsi di ottenere una buona sfumatura lavorando su una base mal tratteggiata è totalmente irrealistica. Negli esercizi seguenti, servono matite 2H, HB, 2B, 4B e 6B; carta da disegno di buona qualità, e attrezzi per sfumare, come fazzoletti di carta, carta da cucina e/o cotton fioc.

1) Disegnate diversi tratteggi casuali con una matita 2B sul foglio da disegno.

Create un tratteggio con un sacco di linee vagamente abbozzata (come nella illustrazione qui sotto)

2) Avvolgete un fazzoletto di carta (o un pezzo di carta da cucina) intorno alla punta di un dito.
Cercate di fondere le linee sul foglio con leggeri movimenti circolari, meglio che potete.
Come si può vedere chiaramente, una ombreggiatura mal tratteggiata non può essere magicamente trasformata in una bella sfumatura liscia, non importa quali strumenti utilizzare, ne quanto tempo spendete cercando di ottenere un risultato accettabile.

Provate ancora:

3) Tratteggiate una graduazione di valori resi liberamente dal chiaro allo scuro o dal buio alla luce.

Nelle due immagini che seguono si vedono due tratteggi, il primo va abbastanza regolarmente ma in modo rozzo da valori scuri a valori chiari il seguente procede dal chiaro allo scuro.

tratteggiosemplicetratteggiosempliceinverso

 

Barbatrucco!

Quando realizzate la sfumatura MAI usare le dita! Dico di più, cercate di non toccare mai la carta con le dita o le mani nelle zone in cui si prevede di usare gli attrezzi per sfumare.

La polvere di grafite funziona quasi esattamente come la polvere per le impronte digitali usate dalle sezioni investigative della polizia. La pelle è ricoperta sempre di grasso che facilmente passa sulla carta. Questo grasso cattura la grafite e crea delle macchie che diventano visibile dopo la miscelazione, soprattutto nei valori tonali più leggeri. Per cui, poi diventa quasi impossibile ottenere una superficie liscia, anche cercando di spalmare la grafite ulteriormente con le dita, le impronte precedenti avranno fatto assorbire la grafite nella trama della carta e non si potrà più rimuoverla o gestirla in alcun modo.

4) Avvolgere un fazzolettino o un pezzetto di stoffa o di carta da cucina intorno a un dito.
Vi invito a sperimentare con qualunque altra combinazione di strumenti, ad esempio con uno sfumino di feltro o con un tortillon.
5) con leggeri movimenti circolari, cercate di fondere il più possibile insieme le linee.
Potete provare in qualsiasi modo ad ottenere da questa trama di linee, una bella sfumatura morbida e senza soluzione di continuità, per quanto tempo volete. Anche se la superficie della carta dovesse sopravvivere a tutti i tentativi, il risultato sarebbe comunque grezzo, disordinato, poco nitido, come si può vedere nelle immagini che seguono.

tratteggiosemplicesfumatotratteggiosempliceinversosf

Ora che sapete  come non si prepara un tratteggio per ottenere sfumature omogenee, cerchiamo di capire quali sono le tecniche per ottenere risultati migliori.

PREPARAZIONE DI UN TRATTEGGIO PER CREARE SFUMATURE OMOGENEE

Ci sono artisti preparati, professionisti che hanno una perfetta padronanza  delle tecniche di sfumature e i loro disegni hanno un aspetto incredibile.

L’uso delle sfumature è molto popolare, e anche molti principianti amano utilizzare queste tecniche nei loro disegni a grafite. Ma, la sfumatura fusa è incredibilmente difficile da fare bene.

Non lasciare che qualche maestro o un insegnante ti convinca che il suo modo di sfumare è il migliore in assoluto. La sperimentazione di molte tecniche e strumenti diversi, è la via migliore per imparare la tua maniera.

Se ti piace un certo sistema di sfumatura, usalo, ma mantieni la mente aperta e non esitare a provare nuove tecniche e strumenti.

Ciascuno di noi è un individuo unico e possiede distinte esigenze artistiche. Per continuare a sviluppare la tua visione e stile, è necessario rimanere fedele a se stessi!
Io uso molto raramente sfumature fuse nei miei disegni proprio perché mi piace vedere nelle ombre le linee e le texture che i tratteggi creano. Ma qui si parla di ciò che può piacere a te, stiamo cercando di fornire gli elementi per decidere ciò che ti piace o meno!

In questa lezione, ti mostro quali tecniche di fusione che funzionano bene secondo la mia esperienza.

6) il rendering di una gradazione con un tratteggio molto accostate tra loro.
I valori del tratteggio dovrebbero digradare molto delicatamente dal chiaro allo scuro o dal buio alla luce.
Le linee del tratteggio devono essere ben accostate e tracciate con una gradazione molto liscia e dolce dal buio alla luce (o da chiaro a scuro). Ciò garantirà un agevole miscelazione dei segni quando userai lo sfumino per fondere la sfumatura. Un pezzo di carta, tra la mano che disegna e il foglio su cui stai disegnando lo proteggerà dal grasso della pelle.

tratt_semp_accurtratt_semp_accur_inv

7) Qualsiasi strumento di fusione deciderai di usare, le tonalità fonderanno delicatamente il tratteggio creando un passaggio morbido dalla zona dei toni leggeri a quella dei toni più scuri.
Continua fino a quando la fusione dei toni della sfumatura non saranno morbidi quanto è necessario, ma attenzione a non sfregare troppo la superficie della carta per non rovinarla! Le illustrazioni che seguono mostra in dettaglio le sfumature ottenute con questo metodo.

tratt_semp_accur_sfum

PREPARAZIONE DI UN TRATTEGGIO INCROCIATO PER CREARE SFUMATURE LISCE
Io amo creare ombreggiature con un tratteggio incrociato reso meticolosamente, tratti delicati su carta liscia, creando una graduazione di valori tonali resi dolcemente, senza fusione a sfumino. Tuttavia, non vi è assolutamente nulla di sbagliato all’utilizzo mezzi di fusione per qualsiasi disegno, se l’aspetto che desideri ottenere è quello di superfici modulate con variazioni dai passaggi invisibili.

8) crea una gradazione tonale (dal chiaro allo scuro o dal buio alla luce) con una preparazione a tratteggio incrociato in cui le linee siano molto accostate tra loro.

tratt_incrociato

 

9) sfumatura del tratteggio incrociato tratteggiata dal chiaro allo scuro.
Proteggere il foglio da disegno con un pezzo di carta sotto la mano per evitare che accidentalmente si creino sbavature o di trasferire il grasso delle mani sulla superficie del disegno.

tratt_incrociato_sfumato

Anche se ti ho presentato alcuni strumenti specifici per creare sfumature, ti prego di non limitarti ai miei suggerimenti! Fai esperimenti, prova nuovi metodi che ti possono venire in mente! Basta fare in modo di scegliere materiali puliti e che eventuali elementi colorati (come i tessuti) non trasferiscano i loro coloranti sul tuo disegno!

Questi articoli e le immagini originali, sono una libera traduzione delle lezioni di Brenda Hoddinott, pubblicate sul sito www.drawspace.com, la pubblicazione avviene rispettando la licenza Creative Commons sotto cui sono pubblicati gli articoli originali.



 

Print Friendly, PDF & Email
Categorie
disegnodisegno e pittura
Alessandro Pedroni

Ciao, se mi leggi forse condividi con me l’amore per il disegno e la pittura e sei sempre alla ricerca di approfondimenti e nuovi stimoli, cosciente che c’è sempre ancora molto da scoprire. Mi piace condividere quello che ho imparato in una vita di mestieri fatti con la matita e i pennelli in mano, per questo insegno disegno e pittura da più di dieci anni e scrivo articoli sulla pratica del disegno e della pittura su questo blog.

  • Io preferisco le sfumature fuse, anche se dipende dal tipo di stato d’animo. Sono un pittore ed ormai io i miei dipinti li abbozzo leggermente per poi passare al vero obiettivo, il colore! http://www.sariopittorecontemporaneo.it

    • circolodarti

      che strano, parli come se essere pittore significhi aver superato la fase del disegno, come se il disegno sia una fase elementare e la pittura uno stadio successivo e superiore …

      • semplicemente ho l’esigenza di partire con il colore per non perdere l’emozione. Pero’ il disegno è qualcosa che pratico a parte, realizzando bozzetti che a se rimangono delle opere.

        • circolodarti

          Il colore ha un legame diretto con le emozioni, quindi il tuo approccio è più che corretto

  • antonio61

    Vedo molto spesso le opere di Omar Galliani molto bravo nella texture a rendere il chiaro scuro anche perchè le sue opere che lo caratterizzano sono fatte su tavola di pioppo mi sembra, e non su un foglio liscio

    • circolodarti

      Questo Galliani è un fuoriclasse! non lo conoscevo! Sembra anche a me che lavori su tavola. A carboncino e/o pastelli, credo.
      Grande artista! Grazie per la segnalazione.
      qui lavora con una stecca di grafite su multistrato. Grandioso!
      http://www.arte.rai.it/articoli/omar-galliani/1549/default.aspx

      • antonio61

        Ottimo video ha soddisfatto a pieno la mia voglia di Galliani, hai notato che oltre alla texture si somma l’imperfezione della tavola, una texture aggiuntiva, grazie ciao

        • grafite

          si ho notato le imperfezioni, probabilmente le crea con la carta vetrata perché sembrano casuali, mi ha fatto venire voglia di provare la tecnica a modo mio …

POST SIMILI