Quando dipingi, individua la luce

Impara a distinguere il confine tra la zona illuminata e quella in ombra per migliorare la tua pittura. La pratica e la sperimentazione rendono perfetti. Questa frase si sente ripetere...


Impara a distinguere il confine tra la zona illuminata e quella in ombra per migliorare la tua pittura.

esercizio sulla natura mortaLa pratica e la sperimentazione rendono perfetti. Questa frase si sente ripetere come un mantra da parte di qualsiasi tipo di maestro: sia che ci debba insegnare un’arte marziale o che si parli di scrittura creativa, di qualsiasi tipo di danza o che si tratti di imparare a suonare uno strumento musicale. Insomma tutti i maestri e quelli che ottengono i risultati migliori in qualsiasi disciplina ripetono allo sfinimento lo stesso concetto.

Per la pittura non è diverso. Ti posso garantire che “Ogni grande pittore ha passato ore a fissare una mela”, se vuoi imparare a dipingere, ora è il tuo turno.

Il modo più semplice per imparare i segreti del chiaro scuro e del colore è provare a creare una natura morta per capire e sperimentare come si comportano le forme quando sono investite dalla luce.

modello-pera-zone-luce

Imposta una natura morta con una pera giallo verde in modo che assomigli il più possibile alla foto, e presta molta attenzione alla posizione della luce e delle ombre, osserva bene ciò che vedi e cerca di individuare tutte le zone di luce ed ombra che sono indicate nella foto qui sopra.

Ora prendi un’altra pera e sbucciala eliminando le rotondità con un coltello tagliente, non togliere troppa polpa, in modo che la pera non risulti troppo piccola ma risulti composta da poligoni rettilinei.

Still life painting lesson with Richard Robinson | ArtistsNetwork.com

Sostituisci nella natura morta la pera completa con questa pera “piallata”, poi con un pennarello nero, disegnare la pera su un foglio separando nettamente con il nero le zone in ombra. Ricorda che il mezzo tono (la zona tra luce e ombra) appartiene alla luce. Includi nel disegno anche l’ombra portata. Guarda il modello socchiudendo gli occhi per distinguere solo le masse ampie. Noterai che il piano del tavolo, anche se è scuro, appartiene alle zone illuminate, tranne che per la parte in cui la pera getta la sua ombra portata. La parete marrone in fondo invece appartiene alle zone in ombra.

Questa osservazione preliminare ti aiuterà a individuare meglio le zone di luce e d’ombra nei tuoi modelli, a capire come esse interagiscono e a valutare l’equilibrio delle zone chiare e di quelle scure, aiutandoti a fare scelte molto importanti sul taglio da dare alla tua opera.



 

Print Friendly, PDF & Email
Categorie
acquerellocomposizionedisegnodisegno e pitturapittura acrilicapittura ad olio
Alessandro Pedroni

Ciao, se mi leggi forse condividi con me l’amore per il disegno e la pittura e sei sempre alla ricerca di approfondimenti e nuovi stimoli, cosciente che c'è sempre ancora molto da scoprire. Mi piace condividere quello che ho imparato in una vita di mestieri fatti con la matita e i pennelli in mano, per questo insegno disegno e pittura da più di dieci anni e scrivo articoli sulla pratica del disegno e della pittura su questo blog.

POST SIMILI