contrasto tra caldo e freddo

Quando guardi un bel rosso fiammante hai la sensazione che appartenga a a qualcosa di caldo? Un blu profondo non ti dà un senso di freddo? Bene non hai...

Quando guardi un bel rosso fiammante hai la sensazione che appartenga a a qualcosa di caldo? Un blu profondo non ti dà un senso di freddo?

Bene non hai le traveggole, queste sensazioni le proviamo tutti; tutti noi attribuiamo ai colori una sensazione di temperatura.

Se chiedi in giro quali colori sono caldi e quali colori sono freddi in genere otterrai queste risposte:

  • Rosso – Caldo
  • Arancio – Caldo
  • Giallo – Caldo
  • Verde – Fresco
  • Blu – Freddo
  • Violetto – Fresco

 

Quando dipingi puoi sicuramente usare queste differenze di temperatura percepita a tuo vantaggio.

Tutti i pittori di paesaggio conoscono bene questo aspetto del colore, basta guardare le loro opere attenti a come hanno usato le differenze tra colori caldi e colori freddi.

Quando guardi un paesaggio puoi notare che le cose in lontananza assumono un tono più bluastro e freddo (Leonardo da Vinci è stato il primo a parlare di questo fenomeno chiamandolo “Prospettiva Atmosferica”).

Possiamo osservare che i colori freddi ci danno la sensazione di allontanarsi in distanza mentre i colori caldi sembrano spingersi più avanti nello spazio, come se si avvicinassero. I due quadri che seguono mostrano come due pittori di tradizione diversissima tra loro abbiano usato questa proprietà del colore. Nel primo quadro, di Corot, puoi notare come i colori freddi vicino all’orizzonte retrocedono in lontananza, mentre i toni arancioni caldi della terra sembrano naturalmente più vicini. Lo stesso uso del colore può essere visto anche nel quadro di Van Gogh.

Florence-from-the-Boboli-Gardens-Jean-Baptiste-Camille-Corot

cornfield-with-cypress-gogh

 

 

Questa regola può essere applicata non solo alla pittura di paesaggi per ottenere un senso di profondità. La puoi usare ad esempio in una opera figurativa in modo analogo a quello del contrasto di valori per dirigere lo sguardo dell’osservatore dove vuoi che vada.

Nella immagine di Odd Nerdum qui sotto, puoi notare come il contrasto tra caldo e freddo faccia risaltare le figure rispetto al loro sfondo. In più, puoi vedere come sull’incarnato dei personaggi il pittore abbia usato il contrasto di calore dipingendo toni più freddi nelle zone in ombra e più caldi in quelle in luce esaltando per questa via il contrasto di chiaroscuro.

Odd-Nerdrum-warm-cool

 

Esercizio: Mescola sulla tavolozza almeno sei colori diversi che rendano il senso di calore o freddo. Ad esempio Arancione, Rosso, Giallo per il calore e verde, blu, viola e per freddo. Quindi crea un paesaggio urbano invertito dove i colori freddi sono in primo piano, ed i colori caldi sono sullo sfondo. Questo creerà un immediato senso di tensione e una dinamica interessante.warm-cool-colors-contrast

 

Per conoscere altri tipi di contrasto e come usarli puoi leggere anche l’articolo sul contrasto di valori e quello sul contrasto di toni.

 


 


Print Friendly, PDF & Email
Categorie
disegno e pittura
Alessandro Pedroni

Ciao, se mi leggi forse condividi con me l’amore per il disegno e la pittura e sei sempre alla ricerca di approfondimenti e nuovi stimoli, cosciente che c’è sempre ancora molto da scoprire. Mi piace condividere quello che ho imparato in una vita di mestieri fatti con la matita e i pennelli in mano, per questo insegno disegno e pittura da più di dieci anni e scrivo articoli sulla pratica del disegno e della pittura su questo blog.

Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Iscriviti alla newsletter!


POST SIMILI