Comporre i colori: la maschera della ruota dei colori (1)

Questo approccio ai colori è stato sviluppato da James Gurney, si chiama “Maschera della Ruota dei Colori”, si tratta di un metodo pratico che è possibile utilizzare per descrivere...

Questo approccio ai colori è stato sviluppato da James Gurney, si chiama “Maschera della Ruota dei Colori”, si tratta di un metodo pratico che è possibile utilizzare per descrivere accuratamente qualsiasi combinazione di colore.

Gurney_Color_Wheel

Cominciamo con una ruota dei colori di base, con i colori primari e secondari disposti intorno alla parte esterna del cerchio. Per ogni settore bisogna creare una scala di toni che via via che si avvicinano al centro – che è di un grigio neutro – perdono progressivamente saturazione. Ogni singolo colore può essere individuato sulla superficie della ruota in termini di tonalità e saturazione. Per il momento, ignoriamo il valore di chiaro-scuro.

Se è possibile inserire un singolo colore sul cerchio, ne consegue che è possibile inserire tutti i colori possibili in questo schema circolare. Il fatto di inserire tutti i colori in uno schema complessivo ci aiuta a individuare in una certa opera quali sono i colori utili da inserire ma anche – e forse soprattutto – quali sono i colori da lasciar fuori.

Diamo un’occhiata ad alcune immagini reali per vedere se è possibile individuare quali sono i colori presenti e quali che sono fuori dal suo schema di colori.Red-Green-Palette
Qui sopra ci sono, sulla sinistra la foto di alcune rose, a destra una illustrazione natalizia di Norman Rockwell. Ciascuna di queste immagini ha una prevalenza di verdi e di rossi, distribuiti in maniera differente. In entrambe le immagini sono praticamente assenti i toni gialli, arancio, violetti e blu.BlueVsOrange (1)
Anche qui stiamo comparando due foto: quello che entrambe hanno in comune è la prevalenza di toni blu e arancio e la mancanza di rossi, gialli e giallo-verdi.Two_Color_Schemes

In queste due immagini gli schemi di colore non sono identici, anche se, di base, entrambi contengono zone di forte rosso e giallo, alcuni verdi e un opaco blù violetto. Quello che ad entrambi manca sono i blu e i verdi a piena intensità.RockwellB copy

Ora vediamo se è possibile costruire una maschera che si adatti alla ruota dei colori e che isoli questi schemi di colore. Ci serve una maschera per mostrare solo i colori che vediamo nella foto e lasci fuori i colori che non sono presenti nella immagine. Trovare la maschera adeguata al dipinto di Rockwell è abbastanza facile, dato che esso include solo verdi e rossi (più un pizzico di blu nel pacchetto e giallo molto opaco nel nastro): si tratta di una maschera a forma di lungo rombo che include i colori complementari ai lati opposti della ruota dei colori passando per la zona centrale del bistro e lasciando fuori dalla selezione tutto il resto.BlueVsOrangew.Wheel

Se esaminiamo l’immagine che presenta una polarità blu-arancio, risulta abbastanza semplice isolare la zona utile dei colori eliminando quelli inutili. Va notato che la maschera è decentrata per comprendere alcuni valori poco saturi di blu-verde giallo-verde vicino al centro della ruota, inoltre si può vedere che la selezione include anche un piccolo accenno di rosso. Comunque i colori all’interno del perimetro offrono una gamma sufficiente per una combinazione di colori completa, lasciando fuori un sacco di toni.IMG_2822

Non c’è alcun obbligo che la maschera abbia la forma regolare che abbiamo visto finora, non sempre le gamme di una immagine comprendono colori complementari. Quindi non è indispensabile che vada da un bordo all’altro, dato che spesso le immagini mancano di colori alla massima saturazione.

La maschera può consistere anche in un piccolo triangolo che individua solo una piccola parte della ruota. Qui sotto ci sono due dipinti tratti dal libro “Dinotopia: Journey to Chandara” nei quali sono state individuate le mappe di gamma con un sistema di lettura elettronica.Wheel demos

La scena della palude ha toni giallo-verdi e marroni smorzati (se ci pensi il marrone è un arancio scurito). Tutta la gamma dei toni usati si può racchiudere nel piccolo triangolo mostrato. Si può constatare che gli angoli di tale triangolo non toccano i bordi della ruota, in quanto il quadro non ha colori alla massima saturazione. Come si può vedere all’esterno della selezione, la combinazione di colori esclude blu, viola e rosso.

Questo metodo ci mette a disposizione un ottimo metodo per descrivere e individuare qualsiasi combinazione di colori esistente. Ma questo è solo la prima applicazione del metodo di mascheramento della ruota dei colori. Nei prossimi articoli sull’argomento vi mostrerò una serie di forme molto utili che Gurney usa come maschere per la ruota del colore, con una descrizione esatta di come è possibile utilizzare queste maschere per generare e sperimentare combinazioni di colori da usare nella vostra pittura.

Nel frattemp, se ne hai la possibilità, ti consiglio di dipingere una tua propria ruota dei colori da utilizzare come strumento per i tuoi esperimenti.


Questo argomento è trattato in modo approfondito durante le lezioni dei corsi di disegno e pittura che Circolo d’Arti organizza a Cagliari, Senorbì e a Casa Spadaccino (loc. Su Loi, Capoterra), e nel corso sul web. Guarda la lista di tutti i corsi.


Print Friendly, PDF & Email
Categorie
disegno e pitturapittura acrilicapittura ad oliospunti creativi
Alessandro Pedroni

Ciao, se mi leggi forse condividi con me l’amore per il disegno e la pittura e sei sempre alla ricerca di approfondimenti e nuovi stimoli, cosciente che c’è sempre ancora molto da scoprire. Mi piace condividere quello che ho imparato in una vita di mestieri fatti con la matita e i pennelli in mano, per questo insegno disegno e pittura da più di dieci anni e scrivo articoli sulla pratica del disegno e della pittura su questo blog.

Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Iscriviti alla newsletter!


POST SIMILI