come fare i cieli ad acquerello

Una delle prime esercitazioni del corso di acquerello è il cielo. Hai mai guardato il cielo? Quello che succede quando inizi a dipingerlo è che finalmente lo guardi veramente,...
Una delle prime esercitazioni del corso di acquerello è il cielo.
tramonto a molentargiusHai mai guardato il cielo? Quello che succede quando inizi a dipingerlo è che finalmente lo guardi veramente, vai in giro con lo sguardo in alto e noti le infinite varietà delle nuvole, dei colori, dei venti che creano andamenti incredibili, la nascita e la morte di immagini surreali, serpenti, elefanti e draghi travestiti da nuvole. Dipingere il cielo richiede non solo un giusto approccio con la tecnica ma la capacità di seguirne il movimento, un gesto della mano e del pennello che ne riproduce la direzione.
Gli esercizi che vedi sono realizzati con la tecnica bagnato su bagnato, lasciando scivolare il colore dal pennello nel foglio e guidandone l’andamento con la forza di gravità, cioè ruotando il foglio nella direzione voluta. Poi,mentre il foglio è ancora umido, asportiamo con il pennello il colore per esaltare i bianchi, e voilà, il cielo è finito.
Tempo di realizzazione: 5, 10 minuti.
Naturalmente esistono anche i cieli in cui i colori si mischiano l’uno con l’altro, i rossi, gialli e viola del tramonto, i grigi della tempesta. Intanto iniziamo dai più semplici, quelli realizzati con un solo colore.

marecielo allaprima1Su questo argomento sto preparando un tutorial nel quale spiegherò in modo più dettagliato gli esercizi per imparare questa tecnica anche attraverso una serie di filmati esclusivi. Fammi sapere se sei interessato attraverso i commenti a questo articolo.


 



Print Friendly, PDF & Email
Categorie
disegno e pittura
Nessun commento

Lascia un commento

*

*

Iscriviti alla newsletter!


POST SIMILI