Basi del disegno gestuale – 1: linee d’azione

Che si tratti di un disegno dal vero o tratto dalla vostra fantasia la prima linea che va tracciata quando si tratta di un corpo è quella che descrive...

Che si tratti di un disegno dal vero o tratto dalla vostra fantasia la prima linea che va tracciata quando si tratta di un corpo è quella che descrive il senso della sua azione. Puoi definire una linea di azione come quella che linea immaginaria che corre lungo la schiena. Più essa è curva, maggiore è il senso di forza e movimento che il tuo disegno comunicherà.

Quando si disegna dal vero, conviene iniziare individuando e segnando dove passa la linea dell’azione. Se lo si desidera, specie quando si tratta di disegno per il fumetto o per il cinema d’animazione si può esagerare l’andamento della curva, in questo modo l’andamento della figura apparirà meno rigida. Si dovrebbe essere in grado di individuare e tracciare questa linea osservando il soggetto fin dai primi attimi in cui si inizia il disegno.

Qui sotto alcuni esempi di linee di azione. Nota che sono curve, non sono a forma di S ne scarabocchi.

linee-di-azione

Alcuni artisti tracciano due linee d’azione — una per il corpo e una per le braccia. Comunque sia individuare queste linee di forza sono uno strumento essenziale per avere un sicuro punto di partenza valutare in modo globale la posa del modello e la valutazione della direzione che si desidera suggerire, prima di affrontare altri dettagli.

linee-di-azione-2

Una volta stabilita questa linea di forza per l’azione, è molto più facile creare pose dinamiche ed espressive ponendo il busto e il bacino lungo questa linea.

Nell’articolo su testa, gabbia toracica e bacino, vedremo come è possibile creare forme armoniose e dinamiche collegando alle linee d’azione la testa, la gabbia toracica e il bacino.

 

Print Friendly, PDF & Email
Categorie
anatomia artisticadisegnodisegno e pittura
Alessandro Pedroni

Ciao, se mi leggi forse condividi con me l’amore per il disegno e la pittura e sei sempre alla ricerca di approfondimenti e nuovi stimoli, cosciente che c’è sempre ancora molto da scoprire. Mi piace condividere quello che ho imparato in una vita di mestieri fatti con la matita e i pennelli in mano, per questo insegno disegno e pittura da più di dieci anni e scrivo articoli sulla pratica del disegno e della pittura su questo blog.

2 numero di commenti a questo post
  • daniele galloni
    31 ottobre 2013 at 9:06 am
    Lascia un commento

    Mi complimento per le utili iniziative rivolte a chi desidera fare miglioramenti nella propria pittura, e anche per trovare conferme per l’autodidatta che si sforza di fare progressi.

    • Alessandro Pedroni
      grafite
      31 ottobre 2013 at 11:10 am
      Lascia un commento

      Ti ringrazio molto Daniele, che cosa ti piacerebbe trovare nelle prossime lezioni?

    Lascia un commento

    *

    *

    Iscriviti alla newsletter!


    POST SIMILI