Anatomia del torso spiegata nei disegni di Robert Liberace

Questa è la documentazione di un workshop durante il quale Robert Liberace ha sviluppato una serie di disegni di anatomia, concentrandosi sul torso maschile. Dopo la spiegazione, i partecipanti...

Questa è la documentazione di un workshop durante il quale Robert Liberace ha sviluppato una serie di disegni di anatomia, concentrandosi sul torso maschile. Dopo la spiegazione, i partecipanti hanno potuto esercitarsi dal vero con un modello.

Nel primo disegno qui sopra realizzato a carboncino su carta comune, sono messe in evidenza le forme di base e la struttura del tronco.

5568317625_bf80143ca5

Una ripartizione del tronco in cui sono evidenziati alcuni snodi significativi dovuti alla struttura ossea. Questa struttura, malgrado non sia evidente dall’esterno condiziona il movimento e l’andamento delle masse muscolari e del tessuto connettivo. Disegnato su carta da giornale con carboncino.

Questo studio si concentra sui muscoli obliqui esterni del tronco e sui muscoli della scapola, in particolare l’infraspinatus e il teres major. Disegnato su carta da giornale con carboncino e pastello conté.

Questo disegno è stato iniziato concentrandosi sui muscoli pettorali e addominali per poi svilupparsi evidenziando (come si vede nel disegno seguente) la gabbia toracica e le clavicole.

Disegno su carta Canson con matite a carboncino e matita pastello bianco per le luci.

L’ultimo giorno il workshop si è concentrato sui grandi muscoli della schiena e su come essi interagiscono con i muscoli delle spalle.

Ecco alcuni altri disegni realizzati da Elizabeth Floid durante il workshop.

Nel disegno qui sopra, una rapida analisi del torace e dell’addome, con la clavicola e lo sterno individuati in trasparenza e la volumetria per la gabbia toracica delineata. Il punto in cui la nona costola incontra il muscolo retto addominale è un punto importante da individuare quando si sviluppa questo scorcio del busto in quanto contribuisce a rafforzare il senso della gabbia toracica. Disegno a carboncino su carta bianca.

Un altro disegno della parte anteriore del busto, questa volta senza il disegno del contorno delle ossa. Disegno a carboncino su carta bianca.

Questo è l’ultimo disegno completato durante il workshop.

Penso sia importante esercitarsi sul disegno anatomico per migliorare la propria capacità di disegnare il corpo umano, per questo ti propongo di esercitarti disegnando se possibile dal vero o per lo meno usando fotografie di riferimento.  Ho preparato una serie di modelli per esercitarti, buon lavoro:

Sorgente: Anatomy of the Torso {a workshop taught by Robert Liberace} | Elizabeth Floyd

Print Friendly
Categorie
anatomia artisticadisegnodisegno e pittura

Ciao, se mi leggi forse condividi con me l’amore per il disegno e la pittura e sei sempre alla ricerca di approfondimenti e nuovi stimoli, cosciente che c'è sempre ancora molto da scoprire. Mi piace condividere quello che ho imparato in una vita di mestieri fatti con la matita e i pennelli in mano, per questo insegno disegno e pittura da più di dieci anni e scrivo articoli sulla pratica del disegno e della pittura su questo blog.

POST SIMILI

  • come si fa una sotto pittura a pastello

    Spesso chi lavora a pastello, utilizza, in qualche forma, una tecnica di sotto pittura, per impostare le grandi aree della composizione. Questa base aiuta nella realizzazione dei livelli successivi...
  • La magia del disegno

    La magia del disegno non avviene semplicemente sulla carta, è una rivoluzione che sviluppa il coordinamento tra la mente, l’occhio e la mano. Quindi quando stai imparando è meglio...
  • Tratteggio e tratteggio incrociato: 6 metodi base

    Uno degli strumenti più importanti da avere a disposizione come artista è una profonda conoscenza del tratteggio. Il disegno alla fine consiste nel rendere ciò che fa la luce alle forme...
  • Se sbagli impari!

    Hai mai visto un bambino quando impara a stare in piedi? Per diverse settimane non fa altro che cadere! Prova, sbaglia, e ritenta, con una determinazione ossessiva, senza il minimo...