4 trucchi per disegnare gente

Se guardi un abile artista disegnare, puoi scoprire che spesso egli adotta più o meno coscientemente alcuni accorgimenti e comportamenti che ti voglio segnalare. Questa lista in quattro punti ovviamente...
autoritratto

Auto-ritratto di Jon deMartin, 2011, pastelli, disegno su carta tinta, 35×50 cm

Se guardi un abile artista disegnare, puoi scoprire che spesso egli adotta più o meno coscientemente alcuni accorgimenti e comportamenti che ti voglio segnalare.

Questa lista in quattro punti ovviamente non ha la pretesa di essere esaustiva ne intende stabilire alcuna regola o legge inviolabile: il bello del disegno e della pittura sta proprio nella libertà che ciascuno di noi ha sviluppando le proprie idee e le proprie opere.

Resta però il fatto che i punti che seguono possono offrire, a chi come noi è sempre alla ricerca di spunti per migliorare il proprio lavoro, utili suggerimenti da prendere in considerazione.

Differenziare il tratto è essenziale

Quando si disegna la figura – definendo volumi, luci e ombre, variare lo spessore del tratto a seconda che esso individui una zona in luce o in ombra può essere molto utile.

Una linea di contorno può essere spessa o sottile, frastagliate o con bordi lisci, sfocata, tamponata e punteggiato o ininterrotta.

Cercare di capire come disegnare il volto di qualcuno usando solo linee differenziate tra di loro è molto utile per comprendere quanto l’uso di linee dinamiche ed espressive può essere efficace per migliorare il proprio stile.

Muovi sia la tua mano che la carta su cui disegni

Osservando un bravo disegnatore all’opera, puoi rimanere sorpreso nel vedere quanto spesso esso muove e gira la superficie su cui sta disegnando, riflettendoci su però la cosa ha perfettamente senso. I gesti che può compiere la tua mano alla fine sono limitati, quindi ruotare il foglio per ottenere il segno espressivo che ti serve è perfettamente logico.

Non ci sono puntini da unire

Quando si disegni qualcosa, in particolare persone, può venire l’impulso di cominciare a definire lo spazio della forma usando una grossa linea di contorno che giri intorno alla sua sagoma.

Questo è un impulso da non assecondare: non hai bisogno di un contorno chiuso e rigido, specie se vuoi creare disegni dinamici di persone.

Per esempio, puoi utilizzare linee intermittenti, accennando il naso o la mano e l’occhio dello spettatore parteciperà alla tua immagine aggiungendo ciò che manca, in questo modo il tuo disegno sarà più coinvolgente ed emozionante.

Julie di profilo, di Jon deMartin, 2009, pastelli, disegno su carta tonica, 35x50 cm.

Julie di profilo, di Jon deMartin, 2009, pastelli, disegno su carta tonica, 35×50 cm.

Il tratteggio incrociato non è mai troppo

Quando introduco la tecnica del tratteggio incrociato con i miei studenti, insisto sempre sul fatto che i passaggi di tratteggio successivi al primo, non devono mai essere tracciati con un angolo eccessivo.

Cerco di spiegarmi meglio: l’incrocio tra un tratteggio e il successivo non deve assolutamente essere perpendicolare al successivo, cioè non deve creare una “X” (a meno di scelte stilistiche grafiche estreme).

Conviene che le linee di una campitura siano tracciate creando angoli il più acuti possibile tra di loro. questo stressa molto meno la superficie della carta e ti consente di sovrapporre più e più campiture per ottenere tutte le gradazioni sfumate di grigio che ti servono.

Questi piccoli consigli sono solo la punta dell’iceberg di quello che bisogna imparare a disegnare una persona, ma sono comunque un punto di partenza.

Se vuoi approfondire l’argomento puoi leggere alcune delle dispense che abbiamo preparato.

Impara a disegnare con la penna a sfera

Quando disegni, ma anche quando dipingi è molto importante che la tua mano sia sensibile e controllata.

Gli esercizi proposti in questa dispensa vanno eseguiti a penna biro, questo ti aiuterà a a controllare la sensibilità dei tuoi tratteggi incrociati per ottenere quello vuoi su qualsiasi tipo di superficie e con qualsiasi strumento di disegno.

Leggi di più

Ti voglio fare un regalo

Ho preparato per i miei allievi del corso di disegno e pittura on line un breve filmato che fa vedere un modo corretto di realizzare tratteggi incrociati (occhio a come tengo la matita), è un filmato riservato fin’ora come ho detto agli allievi del corso a pagamento, spero che possa esserti utile



 

Print Friendly
Categorie
anatomia artisticadisegnodisegno e pittura

Ciao, se mi leggi forse condividi con me l’amore per il disegno e la pittura e sei sempre alla ricerca di approfondimenti e nuovi stimoli, cosciente che c'è sempre ancora molto da scoprire. Mi piace condividere quello che ho imparato in una vita di mestieri fatti con la matita e i pennelli in mano, per questo insegno disegno e pittura da più di dieci anni e scrivo articoli sulla pratica del disegno e della pittura su questo blog.

POST SIMILI

  • Se sbagli impari!

    Hai mai visto un bambino quando impara a stare in piedi? Per diverse settimane non fa altro che cadere! Prova, sbaglia, e ritenta, con una determinazione ossessiva, senza il minimo...
  • Crea il tuo Yantra

    Lo Yantra è una immagine, spesso una rappresentazione geometrica di forma più o meno complessa. Consiste in diagrammi simbolici, utilizzati della tradizione indiana come supporto nella concentrazione o per...
  • L’occhio dell’artista

    Vuoi disegnare e dipingere? Impara a vedere! Un paradosso? No, la pura verità: tutto sta nel come si guarda. Il segreto per rappresentare il tuo modello in modo realistico...
  • 101 idee per bozzetti

    È noto che per disegnare e dipingere bene, con la scioltezza necessaria a fare bozzetti per buttar giù le tue intuizioni e visualizzare le ispirazioni, devi disegnare molto. In...